Il tuo potenziale cliente entra in contatto con la tua farmacia in tantissimi modi: sfogliando il giornale al mattino, controllando i social media, andando a lavoro passando dalle fermate dell'autobus, guardando pareti piene di poster e schermi multimediali. O semplicemente sul divano la sera guardando la televisione, leggendo una rivista o navigando su internet. Non esiste quasi più una situazione in cui non vediamo e memorizziamo inconsciamente i messaggi pubblicitari.  

Ita 1Testa O Istinto

Come fa il cliente a trovare la tua farmacia?

Ogni persona che esce o che semplicemente è a casa sul divano potrebbe essere un potenziale cliente. Anche le farmacie possono influenzare le sue scelte, ad esempio attraverso un annuncio su un giornale locale, su Facebook o con pubblicità su strumenti analogici e digitali. Ma non sarebbe più semplice sfruttare i messaggi che sono stati già creati da altri? Le pubblicità di molti brand proposte in farmacia sono a portata di clic. Il cervello umano è in grado di ricordare quei messaggi inconsciamente, pertanto, quando un potenziale cliente cammina davanti a una vetrina accattivante e vede immagini simili o addirittura identiche, la memoria subconscia verrà riattivata. Non c'era qualcosa che volevo fare? E già sta entrando in farmacia: primo obiettivo raggiunto.

Una questione di messaggio

È importante che il cliente, indipendentemente dal luogo, veda le stesse immagini e messaggi. Ci sono diverse possibilità per raggiungere questo obiettivo, come ad esempio attraverso un allestimento professionale della vetrina o l'uso di schermi digitali che consentono l’inserimento di annunci pubblicitari. Questi possono riguardare la farmacia, i servizi offerti, le foto dello staff, le offerte stagionali e molto altro.

Rafforzare in maniera intelligente l'esperienza di acquisto in farmacia

Lo stesso principio si verifica quando il cliente si trova in farmacia. È possibile far viaggiare i clienti con la mente con l'aiuto di immagini o spot emozionali di marchi OTC e cosmetici. Le immagini, in combinazione con temi stagionali o category di prodotto, visualizzati su tutti gli schermi e condivisibili sui social media, catturano l'attenzione dei clienti.

It 3 Testa O Istinto

Non ci sono più nuovi acquirenti

Dopo l’acquisto, prima che il cliente se ne vada, salva i suoi dati. Le fidelity card possono aiutare a mantenere un buon database e a utilizzare tali dati per informare i clienti su nuove offerte e campagne tramite newsletter, per capire le abitudini di acquisto o semplicemente per inviare messaggi di auguri al compleanno: chi non si sentirebbe apprezzato?  

Ita Testa O Istinto

Ma cosa fare con il cliente pantofolaio?

I clienti più pigri possono essere serviti tramite app o piattaforme online. Possono ordinare l'articolo desiderato e farselo consegnare o andare a ritirarlo una volta disponibile, usufruendo di servizi di messaggistica conclude Luca Guglielmi, Sales Leader BD Rowa Italy.